5 x mille

Sostieni Cooperativa Alice: dona il 5 x mille

5 x milleLa cooperativa sociale Alice nasce nel 1992 all’interno del carcere di S.Vittore con l’intento di offrire opportunità lavorative alla persone detenute.Il settore di riferimento è la sartoria: le donne detenute seguono corsi di formazioni organizzati all’interno del carcere al termine dei quali, se l’esito è stato positivo, vengono assunte dalla cooperativa come socie lavoratrici, entrando quindi anche nella gestione della cooperativa stessa.

5 x mille

CHI SIAMO: IL VIDEO


Costruiamo un futuro alle persone detenute attraverso il lavoro.
Abbiamo bisogno del tuo contributo: dona il 5 x mille a Cooperativa Alice. P.Iva 10566700158.
Il 5 per mille può essere devoluto da tutti i cittadini che presentano la propria dichiarazione dei redditi attraverso il CUD, il modello 730 e il modello Unico per le Persone Fisiche. All’interno dei singoli modelli  basta apporre la propria firma nello spazio dedicato alla “Scelta per la destinazione del cinque per mille dell’Irpef”.

Il progetto di dare un futuro alle detenute favorendo il loro ingresso nel mondo lavorativo ha avuto un importante sviluppo nel 1997 quando viene aperto un laboratorio di sartoria esterno al carcere per consentire alle persone detenute di poter continuare il proprio lavoro dopo il fine pena o in misura alternativa alla detenzione. A questa iniziativa, è seguita nel 2005 l’apertura di un secondo laboratorio all’interno del carcere di Bollate e nel 2013 un terzo laboratorio interno al carcere di Monza.
I laboratori di sartoria si sono inizialmente indirizzati verso la sartoria teatrale (il Teatro alla Scala di Milano è stato uno dei primi clienti della cooperativa) e successivamente verso la sartoria artigianale (per l’abbigliamento femminile) e l’arredo tessile. Da queste attività nascono i due marchi  della cooperativa: Gatti Galeotti per gadget, shopper e arredo tessile e SartoriaSanVittore per l’abbigliamento femminile, in vendita presso il negozio di via Gaudenzio Ferrari 3 a Milano. Un terzo marchio, SociallymadeinItaly, promuove la partnership con i marchi della moda italiana, creando collaborazione sia nella fase di formazione che di produzione.  Un settore importante di produzione riguarda la sartoria forense: attualmente vengono prodotte circa 500 toghe all’anno per Avvocati e Magistrati.
Dal 1997, anno di apertura della sede esterna, ad oggi, sono circa 200 le donne detenute che hanno potuto usufruire di misure alternative alla detenzione per lavorare all’esterno presso la cooperativa, con due soli casi di recidiva, dato che di nuovo evidenzia la necessità di programmi volti all’inserimento delle persone detenute per fare sì che la pena sia effettivamente rieducativa.
La  Cooperativa Alice non ha fine di lucro e si concentra su forme innovative di impresa sociale che coniugano l’equità economica alla solidarietà: in questo modo Alice tocca e affronta le due sfere, quella dell’impresa e quella della responsabilità sociale, nella costante ricerca di un delicato equilibrio.

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva