5 x mille

Sostieni Cooperativa Alice: dona il 5 x mille

5 x milleLa cooperativa sociale Alice nasce nel 1992 all’interno del carcere di S.Vittore con l’intento di offrire opportunità lavorative alla persone detenute.Il settore di riferimento è la sartoria: le donne detenute seguono corsi di formazioni organizzati all’interno del carcere al termine dei quali, se l’esito è stato positivo, vengono assunte dalla cooperativa come socie lavoratrici, entrando quindi anche nella gestione della cooperativa stessa.

5 x mille

CHI SIAMO: IL VIDEO


Costruiamo un futuro alle persone detenute attraverso il lavoro.
Abbiamo bisogno del tuo contributo: dona il 5 x mille a Cooperativa Alice. P.Iva 10566700158.
Il 5 per mille può essere devoluto da tutti i cittadini che presentano la propria dichiarazione dei redditi attraverso il CUD, il modello 730 e il modello Unico per le Persone Fisiche. All’interno dei singoli modelli  basta apporre la propria firma nello spazio dedicato alla “Scelta per la destinazione del cinque per mille dell’Irpef”.

Il progetto di dare un futuro alle detenute favorendo il loro ingresso nel mondo lavorativo ha avuto un importante sviluppo nel 1997 quando viene aperto un laboratorio di sartoria esterno al carcere per consentire alle persone detenute di poter continuare il proprio lavoro dopo il fine pena o in misura alternativa alla detenzione. A questa iniziativa, è seguita nel 2005 l’apertura di un secondo laboratorio all’interno del carcere di Bollate e nel 2013 un terzo laboratorio interno al carcere di Monza.
I laboratori di sartoria si sono inizialmente indirizzati verso la sartoria teatrale (il Teatro alla Scala di Milano è stato uno dei primi clienti della cooperativa) e successivamente verso la sartoria artigianale (per l’abbigliamento femminile) e l’arredo tessile. Da queste attività nascono i due marchi  della cooperativa: Gatti Galeotti per gadget, shopper e arredo tessile e SartoriaSanVittore per l’abbigliamento femminile, in vendita presso il negozio di via Gaudenzio Ferrari 3 a Milano. Un terzo marchio, SociallymadeinItaly, promuove la partnership con i marchi della moda italiana, creando collaborazione sia nella fase di formazione che di produzione.  Un settore importante di produzione riguarda la sartoria forense: attualmente vengono prodotte circa 500 toghe all’anno per Avvocati e Magistrati.
Dal 1997, anno di apertura della sede esterna, ad oggi, sono circa 200 le donne detenute che hanno potuto usufruire di misure alternative alla detenzione per lavorare all’esterno presso la cooperativa, con due soli casi di recidiva, dato che di nuovo evidenzia la necessità di programmi volti all’inserimento delle persone detenute per fare sì che la pena sia effettivamente rieducativa.
La  Cooperativa Alice non ha fine di lucro e si concentra su forme innovative di impresa sociale che coniugano l’equità economica alla solidarietà: in questo modo Alice tocca e affronta le due sfere, quella dell’impresa e quella della responsabilità sociale, nella costante ricerca di un delicato equilibrio.

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Premio Europeo Donna Terziario

A Cooperativa Alice il Premio Europeo Donna Terziario

Premio Europeo Donna Terziario
C
ooperativa Alice ha ricevuto il Premio Europeo Donna Terziario, destinato da Confcommercio Milano alle imprenditrici che si sono maggiormente distinte per la loro attività. Insieme a Luisa della Morte responsabile di Cooperativa Sociale Alice che ha ricevuto una menzione speciale per l’attività all’interno del carcere di San Vittore, sono state premiate la milanese Riccarda Zezza per MAAM-La matenità è un master, programma digitale di formazione; la polacca Olga Kozierowska per “Success Written in Lipstick”, organizzazione che dà supporto alle donne imprenditrici e la belga Isabella Leonarduzzi per Jump, impresa sociale impegnata a colmare il divario tra donne e uomini sul lavoro.

IL VIDEO

Donne Oltre le Mura

Cooperativa Alice per Donne Oltre le Mura

Donne Oltre le MuraDonne Oltre le Mura è un progetto rivolto a donne e persone particolarmente vulnerabili, sottoposte a provvedimenti dell’Autorità giudiziaria o a fine pena, ristrette negli Istituti Penitenziari di Bollate e San Vittore o in carico all’UEPE.
È promosso da una rete di partner che ha già collaborato insieme, interessata a promuovere e migliorare i percorsi delle donne dentro e fuori dal carcere con l’obiettivo di ampliare le opportunità di inclusione sociale, formativa e lavorativa attraverso:
• percorsi personalizzati di reinserimento individuale e lavorativo mirati sulle risorse e competenze individuali ; accoglienza abitativa temporanea, laboratori socializzanti e propedeutici all’inserimento lavorativo realizzati presso Cascina Cuccagna;
• potenziamento, all’interno del carcere, del laboratorio tessile e ampliamento della possibilità di inserimenti lavorativi nelle attività di sartoria (San Vittore e Bollate) e nelle attività di controllo qualità (carcere di Bollate);
• informazione e sensibilizzazione sul tema. È un progetto pensato per le donne. Grande cura sarà attribuita al sostegno e all’accompagnamento territoriale con l’obiettivo dell’inclusione sociale, del recupero dei legami familiari, della socialità e dell’accompagnamento al lavoro: attraverso l’inclusione sociale è possibile, infatti, ridurre le recidive, limitare i percorsi di devianza, aumentare il benessere delle persone.

Donne Oltre le Mura
Per maggiori informazioni http://www.fse.regione.lombardia.it

È un progetto realizzato in partnership con:
Donne Oltre le Mura

 

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Fa' la Cosa Giusta

SposaMI a Fa’ la Cosa Giusta

Dal 23 al 25 marzo, Cooperativa Alice e Sartoria SanVittore vi aspettano a Fiera Milano City per Fa’ la Cosa Giusta, la fiera del consumo critico e degli stili di vita diventata ormai un appuntamento immancabile per tutti i milanesi e non solo.
Saremo nell’area Turismo Consapevole e Percorsi allo stand Pad 3 PE21 di SposaMI, un progetto i matrimonio civile e solidale di cui siamo parte, messo a disposizione dal Comune di Milano per le coppie che scelgono per le proprie nozze o altre cerimonie i suggestivi spazi di Villa Scheibler a Quarto Oggiaro.

Fa' la Cosa Giusta

Oltre agli ambienti  per la cerimonia, SposaMI propone l’accurato servizio di ristorazione di Cooperativa Via Libera e i bellissimi abiti da sposa artigianali realizzati da Cooperativa Alice con il marchio Sartoria SanVittore.
Con le informazioni sullo speciale servizio di wedding planner, la visita allo stand di SposaMI sarà l’occasione assistere alle rappresentazioni di un matrimonio civile con tanto di sposi e banchetto, curate dai ragazzi del Beccaria di Associazione Puntozero, che si svolgeranno per tutte le giornate di sabato 24 a domenica 25 a partire dalle 10.30.
Nello stand verrà anche data dimostrazione di come vengono realizzate le bomboniere.
Previsti anche assaggi di torta e spumante, il sabato e la domenica, a pagamento.

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

Rosa Genoni oltre le sbarre

Donne che aiutano le donne: Rosa Genoni oltre le sbarre

Venerdì 9 marzo, Cooperativa Alice porterà la testimonianza della sua esperienza nelle carceri di San Vittore e Bollate nell’evento dedicato a Rosa Genoni nell’ambito della VII edizione di “L’Europa è per le donne”.
Ecco il programma della giornata:

Parlamento Europeo
Ufficio d’informazione a Milano
Corso Magenta 59 Milano
VII edizione di “L’Europa è per le donne”
9 marzo 2018 – ore 15-18

DONNE CHE AIUTANO LE DONNE: ROSA GENONI OLTRE LE SBARRE
L’esperienza di Associazione Irene e Cooperativa Alice San Vittore portate alla ribalta dalla mostra “Rosa Genoni 1867-1954. Una donna alla conquista del ‘900 per la moda, l’insegnamento, la pace e l’emancipazione” all’Archivio di Stato di Milano fino al 17 marzo 2018. Con riferimento alla recente esperienza del carcere di Pozzuoli con Marinella e Cuccinelli, la moda si conferma motore di solidarietà sulle orme della filantropia del secolo scorso quando Rosa Genoni nel 1928 fondò un laboratorio di sartoria, un asilo nido e successivamente un ambulatorio ginecologico per le detenute di San Vittore.

SCALETTA

15.00 Elisabetta Invernici – Introduzione

15.15 Raffaella Podreider – Testimonianza biografica: Rosa Genoni e il laboratorio di sartoria in San Vittore

15.45 Elisabetta Invernici – Rosa Genoni e l’emancipazione femminile attraverso la moda

16.00 Luisa Della Morte e Alessandro Brevi – Cooperativa Sociale Alice – La moda in carcere ieri e oggi

16.30 Valentina Marchioni – Associazione Irene – Cucire per farsi del bene

17.00 Marcella Inga – Coro “Il mio canto libero” Casa delle Donne – brani tratti dal repertorio dei canti popolari italiani che raccontano il lavoro femminile nei primi del ‘900.

 

 

Per San Valentino le idee regalo di Gatti Galeotti

Per San Valentino le idee regalo di Gatti Galeotti

Si chiama “In Amore fine pena mai” ed è la collezione di runner, grembiuli e set per la tavola ideati da Gatti Galeotti, il brand di oggettistica di Cooperativa Alice, in occasione di San Valentino.
Oggetti per la casa che rendono ancora più bello il piacere di stare insieme e di condividere la vita con un sorriso.

Per San Valentino le idee regalo di Gatti Galeotti
Li trovate al Consorzio Vialedeimille che vende e promuove prodotti e servizi dell’economia carceraria con il meglio delle produzioni realizzate da persone detenute. 
Quindi, oltre ai prodotti di Cooperativa Alice, i fiori freschi della cooperativa Il Gabbiano; le cartoline della collezione “Saluti & Baci” di Zerografica, la tipografia nel carcere di Bollate; il pane fresco a forma di cuore, e quello all’uvetta sfornati dalla cooperativa IN-Opera; i “Cuscini dell’Amore” di Borseggi, la sartoria nel carcere di Milano-Opera; le cartoline tessili o la partecipazione ai laboratori di stampa a mano personalizzata a cura dell’HUB di Milano e la cioccolata di Dolci Libertà preparata nel carcere di Busto Arsizio (Va), e i biscotti della pasticceria della cooperativa sociale Calimero che lavora nel carcere di Bergamo.

Per San Valentino le idee regalo di Gatti Galeotti

Grembiule e cappello da cuoco

Dal 7 al 14 febbraio il Consorzio VialedeiMille propone Milano Love Week, una serie di eventi dedicati all’amore e alle affettività in carcere: laboratori, workshop e nuove proposte  per festeggiare in un modo diverso e possibile San Valentino. Si inizia con un incontro pubblico, mercoledì 7 febbraio alle 18.00, dal titolo “Carcere & Amore: dove si lasciano i sentimenti?”. per saperne di più: http://www.consorziovialedeimille.it/2018/02/02/carcere-e-amore-dove-si-lasciano-i-sentimenti/

CONSORZIO VIALEDEIMILLE
Viale Dei Mille 1 – angolo piazzale Dateo
20129 Milano – info@consorziovialedeimille.it
+39 02 36576080 – www.consorziovialedeimille.it www.facebook.com/ConsorzioVialedeimille
Orari di apertura: dal lunedì al venerdì: dalle 10 alle 12.30 / dalle 15.00 alle 19.00
sabato: dalle 9.00 alle 12.30

 

SalvaSalva

Schmid

Il sostegno di Schmid per la nostra moda sociale

Le collezioni di Sartoria SanVittore, i capi che vendiamo nella nostra boutique, sono il risultato del lavoro di tante persone. Una comunità che comprende le sarte e tutti i soci di Cooperativa Alice certamente, ma anche aziende che sostengono da anni la nostra attività con generosità e senso di responsabilità sociale.

Schmid
Tra i contributi fondamentali per la sostenibilità del nostro speciale progetto di moda quello di alcuni produttori che donano alla nostra sartoria stock di tessuti e materiali.
Ci piace ringraziare in questa occasione l’azienda milanese SCHMID  che ogni stagione mette a disposizione della nostra sartoria tessuti e materiali di qualità per la realizzazione delle nostre collezioni.

Schmid

Schmid, velluto stretch

Fondata nel 1942 a Milano da Walter Schmid di Zurigo, è oggi  leader nella realizzazione di tessuti e materiali di alta qualità destinati principalmente alla produzione di  scarpe e pelletteria per i più importanti brand della moda,  oltre che all’arredamento, al total look  e al design.

Schmid

Schmid, Astracan

Ricerca, creatività e solidarietà sono promossi da Schmid anche al di fuori del contesto aziendale, con il supporto concreto a progetti educativi e formativi di Accademie e organizzazioni impegnate nel sociale come la Cooperativa Alice e la Sartoria Sanvittore.

Schmid

Schmid, raso

Un sostegno importante, a dimostrazione che la moda, oltre che bellezza, può diventare portatrice di valori.

Schmid

Sartoria Sanvittore, FW 2017-18: top e pantaloni in velluto di Schmid

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

Cooperativa Alice alla mostra dedicata a Rosa Genoni

Cooperativa Alice alla mostra dedicata a Rosa Genoni

Cooperativa Alice alla mostra dedicata a Rosa Genoni
Cooperativa Alice
è orgogliosa di prendere parte a una mostra che racconta una delle figure femminili più autorevoli del secolo scorso: “Rosa Genoni 1867-1954 una donna alla conquista del ‘900”, in programma fino al 24 marzo 2018 all’Archivio di Stato di Milano.
L’esposizione racconta di Rosa Genoni donna audace, capace e decisa a non sottostare a un destino di povertà. Dal lavoro duro come piscinina alla direzione di una nota maison milanese, dalla Medaglia d’Oro all’Esposizione del 1906 alla carriera giornalistica; dirigente della sezione di sartoria e docente di storia del costume presso la Società Umanitaria di Milano; unica rappresentante italiana alla Conferenza dell’Aja del 1915, con il suo ingegno costruì una vita eccezionale in ogni ambito in cui operò.

Cooperativa Alice alla mostra dedicata a Rosa Genoni

Rosa Genoni. Tutti i diritti riservati, Archivio Podreider

L’Archivio Genoni Podreider, l’Archivio di Stato di Milano, Fondazione Anna Kuliscioff, Società Umanitaria e Associazione Culturale Profumo di Milano espongono cimeli, bozzetti e abiti, documenti inediti, lettere, foto e pagine d’epoca, articoli e libri. Primogenita di ben diciotto tra fratelli e sorelle, partita giovanissima da una piccola cittadina ai piedi delle Alpi (Tirano), Rosa Genoni ebbe una vita a dir poco straordinaria, unendo l’amore per la bellezza all’impegno per la pace e per il riscatto dei lavoratori.
Tra i suoi meriti, l’inaugurazione nel 1928 di un laboratorio di cucito, un asilo nido e successivamente un ambulatorio ginecologico per le detenute di San Vittore in memoria di Carolina Podreider, la madre del marito, l’avvocato Podreider.

Cooperativa Alice alla mostra dedicata a Rosa Genoni

Il costume teatrale L’Araba Fenice

Siamo presenti alla mostra a lei dedicata con L’Araba Fenice, un costume teatrale realizzato all’interno di Sartoria SanVittore dopo l’incendio che nel 2001 distrusse tutti i costumi teatrali creati dalle sarte socie della Cooperativa. Un omaggio a Rosa Genoni in continuità con il suo impegno per le donne detenute e come espressione della sua energia creativa e rigeneratrice.

Cooperativa Alice alla mostra dedicata a Rosa Genoni
L’araba Fenice è esposta nella sezione Moda “Tributo a Rosa Genoni” che, accanto a una selezione di abiti, memorabilia, bozzetti, documenti autentici e inediti di Rosa Genoni la cui firma stilistica è spesso collegata a Casa Savoia e al gran mondo d’Europa, al teatro e al cinema, alla politica, alla storia dell’arte e alla creatività, inserisce una serie di tributi a lei dedicati da alcuni tra i più importanti marchi italiani e milanesi della moda e del design dei quali siamo orgogliosi di essere parte.

Rosa Genoni 1867-1954
UNA DONNA ALLA CONQUISTA DEL’900
per la moda, l’insegnamento, la pace e l’emancipazione
Mostra ideata e curata da Elisabetta Invernici con il contributo della nipote-biografa Raffaella Podreider – Allestimento Fulvia Premoli
Archivio di Stato di Milano – Palazzo del Senato, via Senato 10 Milano
Dal 13 gennaio al 24 marzo 2018
dal lunedì al giovedì dalle 10.00 alle 17.00
venerdì dalle 10.00 alle 14.30
sabato dalle 10.00 alle 13.30 – domenica chiuso
Ingresso libero

SalvaSalva

SalvaSalva

Shopping di Natale

Shopping di Natale con Sartoria Sanvittore & amiche

Shopping di Natale
A corto di idee per i regali di Natale? Sei in cerca di qualcosa di veramente speciale da indossare  
per i giorni di festa che ci aspettano?
Vieni a trovarci domenica 17 dicembre:  
ti aspettiamo in un APPARTAMENTO nel cuore storico di Milano per mostrarti le creazioni della nostra SARTORIA e quelle di un gruppo selezionato di AMICHE!
Ci saranno le camicie e gli oggetti di decor di WAXMAX,
la collezione capsule di PINAZ e gli scintillanti gioielli in pietre dure di ELEONORA CRISCI.

Save the date!
DOMENICA 17 DICEMBRE
dalle ore 11 alle ore 19
VIA GIANGIACOMO MORA, 1
cit. 101 o 102

Borse MinoreUGUALE

Le borse MinoreUGUALE: l’uguaglianza è questione di logica

Giovedì 14 dicembre dalle ore 18 sarà disponibile nel negozio di Sartoria Sanvittore in via Gaudenzio Ferrari 3 a Milano la linea di borse “MinoreUGUALE” realizzata dalla cooperativa sociale Alice all’interno della Casa Circondariale di Monza.

borse MinoreUGUALE

Il progetto, sostenuto dalla Fondazione della Comunità MB, ha consentito l’avvio di percorsi di formazione e di riabilitazione attraverso il lavoro per 5 detenuti del penitenziario cittadino che hanno avuto modo di apprendere alcune tecniche della lavorazione e cucitura di pelli e stoffe.
Sostenuto dalla Fondazione della Comunità MB, la linea di borse MinoreUGUALE è stata presentata il 5 dicembre scorso presso l’Oasi San Gerardo di Monza alla presenza delle autorità locali.
Gli interventi della direttrice della Casa Circondariale, Maria Pitaniello, della responsabile del progetto, Caterina Micolano, di Marta Petenzi, Segretario generale della Fondazione, e di uno dei partecipanti al laboratorio hanno raccontato con il supporto di un video clip le fasi della lavorazione e come la realizzazione della linea MinoreUGUALE abbia rappresentato una sfida positiva ed un’occasione educativa per sviluppare competenze, lavoro e pari opportunità per tutti.

borse MinoreUGUALE

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO

Le borse, in pelle e tessuti impermeabili di qualità – donati da alcune aziende del settore moda – sono state realizzate durate il laboratorio in edizione limitata di 100 esemplari saranno disponibili con un contributo di 50 euro. L’intero ricavato sarà utilizzato dalla cooperativa Alice per finanziare nuovi percorsi formativi interni al penitenziario in grado di trasferire ai detenuti coinvolti le tecniche più raffinate degli artigiani pellettieri italiani, per garantire loro – una volta terminata la pena – l’opportunità di ricominciare una nuova vita con un nuovo mestiere.

Borse MinoreUGUALE

IL CONCEPT DELLA COLLEZIONE “MINOREUGUALE”.
MinoreUGUALE. Un simbolo matematico, un ordine di grandezza, l’elemento che per definizione – secondo la Treccani – definisce una disuguaglianza debole. MinoreUGUALE. Si pronuncia veloce, quasi fosse una parola unica. Nel linguaggio dell’Etica Minore E’ Uguale: pari dignità, pari diritti, pari importanza.
MinoreUGUALE. E’ la convinzione che muove ogni azione del nostro progetto, ogni nostro intervento per riabilitare attraverso il lavoro.
MinoreUGUALE può dunque diventare il simbolo di chi è disposto a dare il proprio contributo per riequilibrare le disparità del mondo: siano esse di carattere economico, ambientale o sociale.
Le borse sono acquistabili anche on-line nello STORE di SociallyMadeinItaly